Oggi ho preso una decisione un po’ contro la mia natura. Andremo (inshalla) a una festa di un compagno dell’asilo di Meryem. Ci saranno tutte le cose che più mi fanno orrore: animazioni, urla ossessive ( "scarta la carta") e troppi regali, confusione. Ma ho il desiderio di vedere in faccia questi genitori dei bambini di cui mia figlia inizia a parlarmi ("Anna è mia amica" – ma un giorno, chissà se è vero, si sono picchiate; "Claudio piange sempre perché vuole la mamma"; "Adriano è mio", "Federico è bello"). Me ne pentirò? Una cosa di cui oggi, forse per la prima volta seriamente, mi pento è di non guidare. Rimediare passaggi da Nizam, presissimo dalle pulizie del negozio, è difficoltoso e preferirei non doverlo fare.

Aggiornamento. Inultile, io con gli olandesi ho un feeling. Ho conosciuto i due (bellissimi) genitori di Zora, una piccola elfa bionda che se la intende assai con la guerrigliera. Tra l’altro le due insieme sono cromaticamente molto coreografiche. Le piccole si sono divertite, noi genitori abbiamo deciso la fuga all’unisono dopo il famigerato "Scarta la carta". E ci ho rimediato anche un passaggio. Mi dispiace di non aver lasciato la mia mail. Ma devo tentare di ribeccarli, mi paiono normali e simpatici.

3 thoughts on “”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...