Marzo si configura come una corsa a ostacoli, tra impegni lavorativi extra e persino una trasferta a Bruxelles. Senza poter contare su Nizam e con la fida tata che sta per diventare nonna da un momento all'altro, ogni giorno è una roulette russa.
Al lavoro sono giorni strani. Da una parte un cumulo di scocciature e imprevisti, dall'altra una sorta di strana calma che non lascia presagire nulla di buono. Questa settimana, che mi sembrava appena iniziata, è già quasi finita. Tempo da lupi, freddo e pioggia… Ci vorrebbe una svolta. Possibilmente positiva.

1 thought on “”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...