Primo vere

Sembra già finita, la primavera. La settimana scorsa ci sbracavamo in infiniti picnic, il sole glitterava i palazzi romani e gli alberi di Monteverde sfoggiavano fioriture spettacolose.
Oggi piove a tratti e il cielo è lattiginoso. Si dice che le temperature precipiteranno e resteranno basse fino a mercoledì. La passione diffusa per il meteo ha l’indubbio effetto di anticipare di almeno 48 ore la delusione che si prova quando il tempo finisce per guastarsi.
Ho festeggiato la primavera con un giorno di ferie e una visita dal parrucchiere. Però sono costretta a rilevare che lei, la primavera, non ha festeggiato me. Adesso ci teniamo un po’ il muso.
Newroz, la maratona di Roma, la giornata di primavera del FAI. Alla fine ho evitato tutti questi eventi, pure carichi di ricordi positivi. Anzi, questo ha di certo contribuito a farmeli scartare tutti.
Sarà per un’altra volta. Meryem si gode la pioggia costruendosi un nascondiglio sotto lo stendino che troneggia in salotto. Dovrei prendere esempio da lei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...