Il rapporto con la tata di Meryem è nel complesso bellissimo. Lei adora la bambina, ma anche me (lavorava a casa di mia madre quando io ero piccola) e fondamentalmente siamo in sintonia. Ciò non toglie che qualche piccolo duello sotterraneo, talora, c'è. Capita che lei tenti di indurmi a fare di testa sua. Piccole cose, per carità. Ma io sorridendo e volendole un gran bene, tento di tenere il timone. Un po' come si fa con le nonne, per intenderci.
Sulla festa di compleanno, che si farà il 26 giugno (con 10 giorni di ritardo) con un pic nic in villa, ha tentato di dissuadermi con varie mosse. L'argomento cloux era la presumibile assenza di Adriano, l'amichetto con cui attualmente trascorre più tempo (al nido e fuori). "Vedrai, di sabato, a giugno, partono tutti". Mica siamo a Milano. Il nido è aperto tutto luglio e, mi risulta, assai frequentato. E poi uno se ha una festicciola il sabato mattina, magari al mare ci va la domenica, o il sabato sera. Il concetto era: è meglio farla di pomeriggio, durante la settimana, magari al campetto dove vanno a giocare. Ho sorriso serena e ho detto, ovviamente, no. Ci manca pure che non ci sia io (non era quella l'idea, ovviamente: ma prendermi un permesso per creare poi una grana a tutti gli amichetti… che peraltro a scuola la festeggeranno….). Le ho concesso che se per quel pomeriggio vuole farle una crostata e portarla alla gang degli scivoli per farsi bella con tate e nonne, può farlo. Io magari cercherò di raggiungerli lì. Ma mi rifiuto di pagare 100 euro per usufruire del padiglione delle feste dei preti polacchi. Mediazione.
In compenso, grazie a FB ho fatto un colpo basso: mi sono accordata con la madre di Adriano per fare la festicciola insieme. Così la tata non potrà dirmi che lui non ci sarà. E le altre mamme, a cominciare da noi due, saranno sollevate.
Stamattina, per telefono, la tata ha sferrato un altro attacco. "Sai, la bambina ultimamente chiama tutti gli amichetti 'fratellino' e 'sorellina'. L'hai notato anche tu?". Direi di no. E anche fosse… "Silvana, farò finta di non aver sentito. Buon sabato anche a te!".

5 pensieri riguardo “”

  1. Ecco, sono in un periodo in cui sto riflettendo molto proprio su queste cose. Io non ho una tata, non ho una colf, non ho in genere persone estranee che entrino a casa mia senza essere ospiti. Più che altro perché non me lo posso permettere, ma anche e soprattutto perché non le voglio e riesco tutto sommato a organizzarmi diversamente. Non le desidero neanche, nonostante fare i lavori di casa non mi piaccia per niente.E non perchè sono una wondermamma che vuole fare tutto da sola, anzi. Solo perché sono una bestia gelosa della sua tana, che preferisce vivere nella polvere e nel pelo di gatto piuttosto che farsi entrare qualcuno in casa.Quindi ti invidio molto per l'equilibrio con cui gestisci questa persona: non è facile con le nonne, figurati con le tate!

  2. Ma no, Chiara, nulla di eroico. Con lei invece è molto più facile che con un familiare. Siamo affezionate sinceramente, ma non ci lega nulla di viscerale. Fosse per me, anzi, per certi versi io farei circolare in casa mia un esercito di persone, a condizione che diano il loro apporto a migliorare le cose.  Per natura non faccio molto territorio (altrimenti con due anni di curdi sul divano mi sarei sparata un colpo in testa, o avrei ucciso loro: ci ho pensato, ma non l'ho fatto).Io sloggata

  3. Ecco, anche questo ti fa onore: a casa mia l'ospite è graditissimo, ma due anni di cognati/cugini/parenti sul divano mi avrebbero fatta andare di testa. Non fosse altro che perché voglio sentirmi a mio agio a girare senza mutande quando e come voglio.Sarà anche che sono un animale tutto sommato solitario, che a volte mal tollera di avere intorno altri umani (e anche con i gatti invadenti ho qualche problema).

  4. Mmmmmmh… La categoria delle tate-nonne non l'avevo considerata, forse perchè non ne ho mai avuta una in giro per casa ( anche se a volte l'avrei disperatamente desiderata).Ottimo atteggiamento il tuo: mantenendo questo equilibrio vivrai per sempre felice e contenta.Un bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...